Trasformare Garage e Scantinati in Abitazioni: Benefici, Dubbi e Problemi

da | Mag 13, 2024 | Agenti immobiliari, Comprare casa, Mercato immobiliare, Senza categoria


Negli ultimi tempi, si è assistito a una proposta interessante nel panorama immobiliare italiano: la possibilità di trasformare garage e scantinati in abitazioni.

La proposta di destinare cantine e garage a scopo abitativo è stata presentata nella regione Lazio dalla consigliera di Fratelli d’Italia Micol Grasselli, con il supporto di alcuni colleghi del partito. Questa iniziativa, che include anche l’uso di spazi seminterrati per scopi associativi e commerciali, mira a rendere abitabili vani e locali precedentemente inutilizzati come magazzini, garage o cantine. L’obiettivo principale è limitare la cementificazione e contrastare il consumo di suolo, soprattutto a Roma, dove ogni anno vengono costruite aree equivalenti a 150 campi da calcio. Tuttavia, la proposta non si limita alla protezione ambientale; mira anche a sostenere il settore edile, che ha attraversato una lunga crisi economica. Questo approccio coniuga il rispetto dell’ambiente con lo sviluppo economico della regione Lazio, offrendo opportunità sia per il settore delle ristrutturazioni che per le imprese locali.

I Benefici

  1. Aumento dell’Offerta Abitativa: La trasformazione di garage e scantinati in abitazioni potrebbe contribuire ad alleviare la crescente domanda di case, specialmente nelle aree urbane affollate.
    L’iniziativa, che prevede l’utilizzo di spazi seminterrati anche per scopi associativi e commerciali, è stata depositata dalla consigliera di Fratelli d’Italia Micol Grasselli ed ha già incassato il sostegno di alcuni colleghi del partito di Meloni, come Edy Palazzi, Marika Rotondi ed Alessia Savo.

    La proposta di legge – ha spiegato la consigliera regionale Grasselli – introducendo norme in materia di recupero di spazi edilizi inutilizzati, punta a rendere abitabili vani e locali seminterrati come magazzini, garage o cantine, dunque senza ricorrere all’utilizzo di lotti di terreno inedificati e di fatto contrastando il consumo di suolo”. La finalità ambientale ed il sostegno al settore edile La proposta quindi, nelle intenzioni di chi l’ha depositata, avrebbe la funzione di limitare quella cementificazione che, nel Lazio ed in particolare a Roma, ogni anno continua a sottrarre terreni diversamente impiegabili. Nella capitale, secondo dati Ispra, ogni anno viene costruita una superficie pari a 150 campi da calcio. L’iniziativa normativa non è spinta soltanto dall’intento di salvaguardare il suolo regionale non ancora edificato. La perdita di suolo nella provincia di Roma “L’iniziativa – ha chiarito la consigliera Grasselli – si pone l’obbiettivo di contribuire alla ripresa del settore edile caratterizzato da un lungo periodo di crisi, coniugando dunque le esigenze di rispetto dell’ambiente con lo sviluppo dell’economia e delle imprese del Lazio”.

    Alla base della proposta di legge, quindi, ci sono due finalità chiare: una di matrice economica, a sostegno ad esempio del settore specializzato nelle ristrutturazioni, ed un’altra di afflato più ecologista. L’efficientamento energetico di cantine e garage “Tra gli obbiettivi della proposta – ha aggiunto la consigliera regionale di Fratelli d’Italia –c’è inoltre la volontà di favorire il contenimento dei consumi energetici; ogni progetto di recupero ad uso abitativo dei vani e dei locali ad uso residenziale, terziario o commerciale deve infatti prevedere interventi di isolamento termico, risparmio idrico e di ricorso a fonti energetiche rinnovabili”.
  2. Possibilità di Affittare o Vendere: La conversione di questi spazi potrebbe consentire ai proprietari di affittarli o venderli, generando un reddito aggiuntivo o aumentando il valore della proprietà.

I Dubbi e Problemi

La proposta di legge regionale del centrodestra, che mira a trasformare garage e seminterrati in abitazioni, ha sollevato numerose criticità. La consigliera capitolina Mariacristina Masi di Fratelli d’Italia ha espresso perplessità riguardo ai rischi idrogeologici e alla mancanza di parcheggi pertinenti. Il parere negativo è stato supportato da due ingegneri dell’Università Roma Tre, che hanno evidenziato gravi pericoli legati all’allagamento e al rischio di incidenti causati dall’innalzamento del livello idrico. La proposta è stata criticata anche per la possibile creazione di situazioni insostenibili senza possibilità di rimedio. Masi ha aggiunto ulteriori preoccupazioni, tra cui la difficoltà di individuare spazi per posti auto in caso di trasformazione di garage in abitazioni, senza possibilità di monetizzazione. La consigliera ha sottolineato la necessità di un’analisi approfondita delle ripercussioni del cambio di destinazione d’uso.

Questa richiesta riflette la consapevolezza delle criticità idrogeologiche presenti nella città di Roma, specialmente nelle aree come Ostia.

La proposta di trasformare garage e scantinati in abitazioni solleva diversi dubbi e preoccupazioni, specialmente in relazione alla vivibilità degli spazi e alle normative europee pertinenti.

  1. Normative Europee sulla Vivibilità: Le normative europee, come la Direttiva 89/106/CEE sui prodotti da costruzione, impongono requisiti rigorosi per garantire la vivibilità e la sicurezza degli edifici residenziali. La trasformazione di garage e scantinati in abitazioni potrebbe sollevare interrogativi sulla conformità a tali normative in termini di illuminazione, aerazione, isolamento termico e acustico, e accessibilità.
  2. Condizioni Abitative: La trasformazione di spazi non originariamente destinati ad uso abitativo potrebbe comportare sfide legate alle condizioni abitative. L’adeguatezza degli impianti idraulici, elettrici e di riscaldamento potrebbe essere compromessa, innalzando il rischio di problemi strutturali e di sicurezza per gli occupanti.
  3. Viabilità Urbana: La trasformazione di garage in abitazioni potrebbe influenzare la viabilità urbana, specialmente in termini di parcheggio e congestione del traffico. La mancanza di spazi adeguati per il parcheggio delle auto potrebbe aggravare i problemi esistenti di circolazione e mobilità nelle aree urbane dense.
  4. Possibili Conflitti Urbanistici: L’utilizzo di garage e scantinati per scopi abitativi potrebbe entrare in conflitto con le regolamentazioni urbanistiche locali, che potrebbero prevedere limitazioni sull’uso di determinate aree o vincoli legati alla conservazione del patrimonio architettonico e paesaggistico.

Ultimi Articoli inseriti


Categorie Blog


logo insula immobiliare

Insula immobiliare nasce nel quartiere romano di Monteverde Vecchio, da cinque professionisti alla ricerca di una realtà propria dopo anni di esperienza all’interno di grandi franchising internazionali.
Ora ci definiamo una boutique immobiliare, perché ci piace cucirti addosso i nostri servizi, dettaglio dopo dettaglio, come si farebbe con un abito pregiato.

CONTATTI

Email

team@insulaimmobiliare.com

Indirizzo

Via Alberto Mario, 22/c,
00152 Roma RM

Telefono

06 8115 8291

Orari

Lun-Ven 09:00 - 19:30
Sabato 09:00 - 13.00